mirko lamberti - cravatta

005 – Adora il tuo tema

Come puoi pensare di abitare in un luogo che non ti piace? Come puoi credere di realizzarti nella vita se scendi a grandi compromessi prima di tutto con te stesso? Come immagini possa essere il futuro di una qualsiasi idea se questa rimane mal curata e, per quanto possa sembrare strano, brutta? Bene, come probabilmente avrai intuito dal titolo prima e da questa serie di domande un po’ generiche, l’argomento di oggi è relativo al cambio di tema. Probabilmente starai leggendo il blog con l’ultimo tema installato (abbastanza naturale e scontata come cosa). Ecco perchè voglio riportare le foto del “prima e dopo” il cambio di stile, manco fosse una dieta o un restauro di un appartamento hehe.

Blog 101 da Zero a Eroe – Giorno 5

Prima di cominciare, giustamente, le indicazioni del giorno.

Ecco la consegna di oggi: cerca almeno tre temi, anche se sei soddisfatto di quello che hai installato per primo. Provane uno che ti attira ed uno che pensi non vorrai mais usere.

In effetti la scelta del tema è una delle cose basilari, primo per la presentazione, deve piacerti visto che sarai il tuo visitatore più assiduo, secondo per le funzionalità, dovrà fare tutto quello che ti serve che faccia (è vero che a parte WordPress.com le altre installazioni ti permettono di installare tanti plugin, ma ognuno di questi affetta il punto successivo) e terzo per la velocità, un tema che ci impiega tanto tempo a caricarsi, scoraggia anche il più animato dei fan.

Di seguito ti mostro il tema che c’era all’inizio, una specie di agenda/tacquino in similpelle tutta cucita intorno, bellissima anche se molto scura e dai caratteri piccolini. Adatta per un sito professionale un po’ vecchio stampo. Poi farò dei print screen di altri temi, visto che la consegna parla di almeno 3 e poi caricherò quello che stai vedendo adesso e che rappresenta l’ultimo installato, appunto. Spero di ricordami (metto già le mani avanti su questo) di fare uno screenshot della home page e del primo articolo anche dei vari temi che via via sostituirò, caso dovesse succedere.

Blog 101 da Zero a Eroe – Giorno 5 – Svolgimento

 

mirko lamberti - tplwordpress - 01b articolomirko lamberti - tplwordpress - 01a homePrima di cominciare ecco qua le due anteprime (cliccare per ingrandire l’immagine) del primo template che ho caricato, quello in similpelle. Un’anteprima è relativa alla home page, mentre l’altra è il primo post scritto (tralasciando quello dei lavori in corso).

Per creare uno screenshot di tutto il sito web è possibile in varie maniere:

  • fai un Print Screen di ogni schermata e poi le metti insieme con Paint o Photoshop
  • usi qualche plugin per il browser
  • sfrutti la rete e scarichi l’immagine da uno dei due siti web http://ctrlq.org/screenshots o http://web-capture.net (il primo salva solo in png, il secondo ti permette di salvare l’immagine in vari formati.

Le immagini che trovate qua sono state create appunto eseguendo lo screenshot da questi siti web (un po’ uno e un po’ l’altro per provarli prima di consigliarteli).

Andiamo avanti, il nome del tema che vedi qua è Choco. L’ho scelto a suo tempo, perchè tra i vari temi in internet questo l’ho trovato solo qua. Insomma, dava un po’ l’aria di esclusivo hehe. Il produttore è CSSMayo e probabilmente il progetto è così vecchio che nemmeno è presente nel sito web. Vabbeh, diciamo che dopo qualche anno di gloria tra i lavori in corso è arrivato il momento di dare una rimodernata. Come una casa rimasta chiusa per molto tempo, bisogna aprire le finestre e far girare un po’ l’aria.

Di seguito le altre immagini relative ai tre temi scelti:

mirko lamberti - tplwordpress - 03a Gazette mirko lamberti - tplwordpress - 03b Gazette – Template Gazette, sempre della Automattic

mirko lamberti - tplwordpress - 04a Lingonberry mirko lamberti - tplwordpress - 04b Lingonberry – Template Lingonberry di Anders Noren.

mirko lamberti - tplwordpress - 05a Matala mirko lamberti - tplwordpress - 05b Matala Template Matala di Matt Mullenweg

La scelta è andata un po’ in base stilistica per mostrare diverse impostazioni degli stessi contenuti. Puoi trovare da stili minimalisti a superdecorati. Non sembra tutta un’altra cosa?

Quello che vedi in uso adesso, invece è Ryu, della Automattic stessa (ecco il link alle caratteristiche del template: https://wordpress.com/themes/search/ryu). Bello grande, così da poterlo leggere anche da lontano. Metti che sei all’università, in sala computer e qualcuno ti passa dietro, anche lui o lei può leggere questo articolo, magari attaccate bottone insieme e vi trovate su vari argomenti e chissà, galeotto fu quel post … potrebbe nascere una startup milionaria. Ricordatevi di offrirmi almeno un caffè tutto compreso (magari da Starbucks in Park Row a New York, vicino a Ground Zero … non ci sono mai stato).

mirko lamberti - tplwordpress - ryu a mirko lamberti - tplwordpress - ryu b

(2015-06-10) Nel frattempo l’ho cambiato con un altro superpopolare e cioè  Twenty Fifteen del Team WordPress.org.

Vabbene, bando alle ciance, un paio di consigli per scegliere il template.

Il Template è il Vestito

Un template buono deve avere due principali caratteristiche: stile e velocità. E’ come un vestito, solo che a differenza di noi umani che riusciamo a convincerci  a indossare qualcosa di molto più stretto del necessario, in internet è bene che il tema sia anche pratico e veloce. Questo per poter essere acquistare punti di qualità per Google, ma anche per l’utente medio che dopo 3 secondi di attesa rischia di abbandonare il sito … e non tornare tanto facilmente.

Per cominciare senza pretesa alcuna, così come vedi in questo sito web, ti consiglio personalmente un template gratuito. Sia per il fatto che cambierai spesso prima di acquisire un tuo stile (anche perchè all’inizio ci sono pochi contenuti e personalizzazioni e diventa facile e divertente cambiare), sia perché, caspita, sei all’inizio! Hai tutto il diritto e dovere di smanettare. 🙂

Ricerca i temi gratuiti e controlla sempre tra le caratteristiche se hanno opzioni interessanti che potrebbero aiutarti a rendere più dinamiche le pagine. Per la ricerca, se stai usando WordPress, puoi farla direttamente all’interno del CMS alla voce Aspetto » Temi (Aggiungi nuovo se utilizzi una versione di WordPress installata fuori da WordPress.com).

Fammi sapere se sei riuscito a trovare qualcosa di bello o che almeno ti soddisfi un po’ prima di cambiare di nuovo.

Una volta scelto il tema per il tuo sito web ed inserito vari contenuti, personalizzazioni, ecc. ti conviene non cambiarlo a meno che non sia proprio necessario (cambio di stile per restare al passo coi tempi, inserimento di nuove funzionalità non compatibili con il tema vecchio, ecc.). Questo perché spesso si utilizzano personalizzazioni del tema stesso che poi costringono a ripassare tutti i post in caso di cambio.

I temi a pagamento sono assolutamente validi quando il progetto è serio e non si tratta più di smanettare, ma di lavorare ad un progetto. Tieni presente che puoi trovare temi da 15$ a svariate centinaia o migliaia nel caso volessi fartene creare uno su misura.

Un forte abbraccio e … al prossimo post.

Annunci

Un pensiero riguardo “005 – Adora il tuo tema”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...