mirko lamberti - chi sono

Chi sono

Ciao e benvenuto/a nella mia pagina personale, quella dove ti svelerò i segreti più oscuri di me, dove saprai – o meglio, non saprai fino in fondo (visto che sono oscuri!) – cosa mi spinge ad affrontare questo progetto del Blog 101 da Zero a Eroe e quali sono i miei obiettivi nel breve, medio e lungo periodo.

Il mio nome è Mirko Lamberti e scrivo oggi su internet dopo aver passato anni tra imparare a camminare, parlare, avere a che fare con professori che volevano insegnarmi cose che mi sembrava inutile imparare, smanettare vicino ai computer a partire dal primo ZXSpectrum+, correre dietro alle ragazze, programmare e fare analisi di basi dati in una fantastica azienda, insegnare a ragazzi cose che gli sembrava inutile imparare in una fantastica scuola, studiare tutto quello che posso su internet e marketing principalmente nel mondo digitale per poi dare una mano a chi mi chieda aiuto per creare o sistemare la propria presenza online.

Riassunto in poche parole non mi sono mai fermato da quando ho iniziato ad oggi … e ancora sto andando avanti scrivendo questo blog.

Perché l’idea di scrivere un blog? Per quanto possa sembrare bizzarro, il famoso detto “tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare” è proprio vero. Puoi sapere tutto, ma spesso manca un punto di inizio, una “porticina di entrata”, che ti porta dalla tua mente al mondo reale. Riesco ad aiutare o dare consigli a tutti quelli che me ne chiedono per quanto riguarda la gestione della propria presenza online o il lancio della propria attività. Se poi mi chiedono di aiutarlo concretamente non mi tiro indietro e pianifico passo a passo con la persona cosa fare. Ma quando poi si tratta di farlo io, diventa più difficile di quanto non sembri. Lo so, lo so, magari volevi trovare la storia di un superuomo che ha lavorato tanto ed ora è nell’olimpo degli dei, pronto per spargere il seme della conoscenza a destra e a manca. In realtà non è così. Non sono all’inizio del cammino, questo lo ammetto, ma nemmeno mi sento “arrivato”. Anzi, più vado avanti e più ho come l’impressione che la strada si allunghi.

Dopo aver imparato ad usare le macro di Office (tra Word, Excel e Access) per gestire dati, essere passato al grande Visual Basic 6.0 con Crystal Report per la stampa e Microsoft SQL Server – con trigger, stored procedure, viste ottimizzate – per il database (Access fa tutto in uno ma in maniera un po’ più limitata), aver imparato a creare piccoli siti web prima con HTML e poi in ASP legato al database, fatto analisi di database (giuste e “da perfezionare”) per clienti grandi e piccini, insegnato informatica a persone che vanno dai 13 ai 60 anni (prima ai clienti, poi, come professore, ai super ragazzi adolescenti e poi in corsi per adulti di altre aziende) … mi ritrovo a ricominciare tutto daccapo nella creazione di siti web e strategie online.

Cominci a studiare e vedi che invece di creare il sito web da zero ci sono i CMS (Content Management System), delle piattaforme online già pronte dove basta solamente “sitemare l’arredamento” ed inserire i dati. Tra questi Joomla e Drupal, due sistemi che sono riusciti a far scontrare orde di persone tra loro (un po’ come per gli appassionati di fotografia le litigate tra Nikon e Canon oppure – ai tempi del cambiamento – tra macchina fotografica analogica e digitale) per poi arrivare a WordPress, il terzo che sta godendo di più popolarità degli altri due messi insieme nel momento di maggior picco.

Dopo aver abbracciato la filosofia dell’open source, che ti mette in mano strumenti potentissimi ad un costo che rasenta il gratuito, ti accorgi che la differenza tra uno Zero ed un Eroe non è altro che il modo in cui sono “pettinati” i tuoi neuroni. Se una volta dovevi avere un sacco di soldi per poter cominciare un’attività, oggi puoi farlo GRATIS. E hai le stesse – se non di più – possibilità di guadagnare un sacco di soldi.

Comincia a studiare come funziona il CMS, quali sono i componenti migliori, come configurarli e farli interagire con gli altri, come sopperire ad eventuali bug o mancanze o incompatilibità, creare del contenuto che sia buono per gli utenti, ottimizzarlo per il motore di ricerca, rimanere aggiornato alle regole che ogni anno escono, fronteggiare l’uscita dei social network, imparare a fare pubblicità senza spendere troppi soldi – o almeno saper calcolare il ritorno del proprio investimento – tieniti aggiornato su cosa fanno gli altri, le novità che ci sono ed i cambi epocali che avvengono (da un mercato di massa ad una massa di mercati), rispondere alle richieste che nel frattempo arrivano, aiutare chi è in difficoltà con il proprio sito web … e ancora sopravvivere a crisi, arrivare a fine mese, terremoti e traggedie in famiglia e tutto quello che una vita può riservare non è cosa semplice per nessuno. Ci sono tanti eroi in mezzo alla strada che nemmeno ce ne accorgiamo.

In questo sito web, ho deciso di trovare la mia “porta di ingresso” nel mondo reale, dove io in prima persona scrivo, interagisco e comincio a costruire le basi per tutto quello che avverà in futuro.

Quali sono i piani a breve termine?

Ti ringrazio per la domanda, devo dire che un po’ me l’aspettavo … A breve termine l’idea è quella di completare questo blog seguendo tutte le indicazioni che il blog ufficiale riporta e diventando un eroe … almeno sulla carta (humm questo modo di dire non funziona più in internet …). Poi tradurre in italiano il blog stesso, o meglio, i post che possano aiutare anche altre persone che si trovino nella stessa situazione. Subito dopo iniziare a pianificare i contenuti del mio blog ufficiale mirkolamberti.com.

E a medio lungo termine?

A medio lungo termine? Beh, già che sto seguendo il corso per diventare eroe voglio sparare alto: diventare una referenza nazionale nel campo della consulenza strategica per il web. E’ proprio alto perché attualmente (giungno 2015) sono poco più che un amatore, o almeno mi considero tale 🙂

La strada è lunga e tempestata di pericoli, nemici e imprevisti, quindi bando alle ciance e muoviamoci. Che non siamo qui a contare le pulci ad un mercatino …

E questo blog allora? E tutto uno scherzo?

In questo blog comincierò in maniera molto informale, a trattare i vari argomenti in marketing in ambito digitale che ho studiato e sto studiando in questo periodo. La prima parte è dedicata, naturalmente, all’argomento principale (quando ricevi una domanda, l’importanza di rispondere in maniera pertinente è fondamentale) mentre la seconda coglie la palla al balzo per introdurre un argomento quale studio del pubblico, scelta del tema, interazione con gli altri, ecc.

Il fatto che il contesto sia “leggero” ne approfitto per condividere le cose che ho appreso senza obbligarmi ad una verifica approfondita di ogni parola. Nel blog ufficiale il tono sarà formale e quindi anche le verifiche ed i tempi di pubblicazione saranno maggiori.

Annunci

One thought on “Chi sono”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...